you are here:

Come aiutarci

    - Donazione

    - Volontariato

5x1000_150x150

 

La mia regola dell`I. 
 
 
Nel mondo anglosassone rige una regola fondamentale nello scrivere.
 
WHO («Chi»)
WHAT («Cosa»)
WHEN («Quando»)
WHERE («Dove»)
WHY («Perché»)
 
Who: io. Sessanta anni. Italiano. Pensionato.
what: cooperazione internazionale. Progetto umanitario.
when: novembre 2011
where: Posadas, Argentina.
Why: i soliti ricorrenti perchè.
 
Ma non è tutto e manca un aspetto fondamentale:
la mia regola dell'I.
IN, INSIDE = DENTRO.
 
Guardo e tento di scrutare l' "inside" negli occhi di chi non ha.
Ti in-contro per il barrio o alla Escuela Don Bosco e
mi sorridi sincero nella tua acerba età.
Case "in-accettabili" con  tetti di cartone.
Cerco di entrare nel barrio e la puzza è in-dicibile, con le fogne in-esistenti.
Ma trovo anche la parola che non pronuncio per pudore.
Riverberi di anima rivelati dalle orazioni dopo la campanella.
Una bandiera bianco azzurra obbligata e sì o no liberamente riverita.
Un pallone "inside" nella cultura di un popolo e forse del mondo.
Mondi sotterranei in-abissati nei corpi e mai svelati.
Parole e atti in-ascoltati.
Gli in-visibili. Quegli sconci " de las villas miseria".
Tralasciati dalla politica e dagli affari. Ultimi. Ignoranti.
Ma non più poveri in-erti e imbecilli.
Uomini fuggiti che non hanno "in-sita" la bellezza del padre.
Giovanotti ti guardano con aria in-cavolata e sembrano
buttarti  addosso la loro rabbia.
Mi piacciono queste dimostrazioni di odio.
Non subdolo o ipocrita.  Cosi`evidente.
Così lontano dai patinati sorrisi che ti dicono di
in-tervenire con un atto di generosità per salvare un bambino
che spalanca la bocca e può dire ciò che vuole, con Clorodont ovviamente.
Fotografati con pietismo nelle vacanze all-in e riportati come trofei di caccia.
Tanto poveri, ma davvero carini!!
Penso che un giorno si solleveranno.
Si stanno preparando. In-ternet mostra ovunque le in-eguagliabili bellezze
del consumo. Che vogliono.
La Polizia non può reggere a lungo la lotta contro la povertä e i piani di aiuto (plan social)
sono paliativi ( frase dettami da un senatore del Paraguay, 43% di poveri accertati).
E così ritorniamo al nostro sforzo con questo progetto.
La forza della educazione e della istruzione.
Si deve in-tervenire con forza determinazione cocciutaggine.
Noi lombardi l´abbiamo.
Te quiero,  I-talia mia.
Te qu-I-ero nonna Lina, ti porto sempre DENTRO INSIDE IN me con un valore
in-estimabile: il tuo silenzioso in-segnamento.
 
Maurizio

 

Punto a Capo -Via Solferino 2 -22060 Cabiate (CO)

Mail : puntoac@hotmail.it

We use cookies to improve our website and your experience when using it. Cookies used for the essential operation of the site have already been set. To find out more about the cookies we use and how to delete them, see our privacy policy.

I accept cookies from this site.
EU Cookie Directive plugin by www.channeldigital.co.uk