you are here:

In Tanzania: Kigoma

  Tanzania-Kigoma

In Argentina: Posadas

  1

Come aiutarci

    - Donazione

    - Volontariato

5x1000_150x150

copertina_libro_150x150

CD INVISIBILE copertina

Cosa facciamo

  

 2023

PER QUANTO RIGUARDA GLI INTERVENTI

IN TANZANIA e ARGENTINA

clicca su "info da Argentina" o "info dalla Tanzania"

Per tutto questo anno abbiamo continuato a gestire il Corso di Italiano

per stranieri presso la Biblioteca Civica di Cabiate,

con un insegnante retribuito e tre volontari.

 

Punto a Capo, per sensibilizzare sulle problematiche

relative alla cooperazione internazionale,

ha organizzato un Concorso fotografico "L'Invisibile" ricevendo 360 fotografie 

da tutta Italia e anche da Paesi esteri e sostenendo le spese per i primi tre classificati.

 

 

 

Abbiamo condiviso insieme con gli utenti disabili del centro La Bussola a San Giorgio s.l.,

un momento molto significativo (e toccante), nel mese di maggio con la presenza di Mons. Mlola.


Un momento poi conviviale con i ragazzi per le feste Natalizie.

 

 

 

 

 

2022

PER QUANTO RIGUARDA GLI INTERVENTI IN TANZANIA e ARGENTINA clicca su "info da Argentina" o "info dalla Tanzania"

 

 

CORSO DI ITALIANO PER STRANIERI

 

Anche nel 2022 grazie anche al contributo di INTESA SANPAOLO spa, siamo riusciti a proseguire con il Corso di Italiano per stranieri di Cabiate con ottime soddisfazioni.
Sono sempre più gli extracomunitari che si rivolgono a noi per apprendere la nostra lingua e ottenere la promozione ai test che si svolgono a Milano, utili per integrarsi in Italia.

 

 

CONTRIBUTO ALLA COOPERATIVA "LA RUOTA ONLUS" DI PARABIAGO

 

Abbiamo destinato una somma alla Cooperativa di Parabiago che seguono i nostri amici disabili per l’acquisto di macchinari utili.

 

2021

 Altre iniziative in Italia:

 

 Anche nel 2021 abbiamo organizzato il Corso di Italiano per stranieri a Cabiate.

In collaborazione con l’associazione “La Tenda” di Milano abbiamo impartito

lezioni di italiano a numerosi partecipanti che hanno poi superato gli esami

che si sono tenuti a Milano nel passato novembre.

 

 

 

Abbiamo deciso di collaborare con l’associazione Casa Famiglia L. Pavoni

di Roma per progetti in corso in aiuto soprattutto a famiglie disagiate, i

n gran parte extracomunitari, nel quartiere di Torpignattara.

 

 

 

2020

 

Il nostro sforzo è stato indirizzato prevalentemente

verso la Tanzania e la concretizzazione del progetto

“Educazione e Sanità in Tanzania”, sviluppato

con la collaborazione di Fondazione Intesasanpaolo

onlus. Pertanto abbiamo trasferito una somma

importante per raggiungere i traguardi che ci eravamo

prefissati con questo ambizioso progetto, conseguendo

eccellenti risultati:

-abbiamo costruito un pozzo per acqua potabile che serve

la comunità che ruota attorno alla scuola di Janda,

circa 450 persone.

-resa disponibile la Biblioteca, con relative attrezzature,

ristrutturando una fatiscente aula della suddetta scuola

e istituendo nel contempo un corso di informatica.

-erogato 10 borse di studio a alunni senza risorse

economiche che avrebbero dovuto lasciare gli studi.

-aiutato 7 studenti del corso per infermieri presso

l’Ospedale di Kasulu con relative borse di studio.

-aiutato con un piccolo contributo la Diocesi di Kigoma,

così come l’Headquarter dei salesiani ad Addis Abeba.

Come Presidente, e coadiuvato dal Consiglio Direttivo,

abbiamo cercato di contenere al minimo le spese correnti.

 

Un impegno che stiamo assolvendo in modo eccezionale

e che ha dato risultati lusinghieri è stato il Corso di Italiano

per stranieri a Cabiate. Circa 50 persone hanno frequentato

i nostri corsi e le spese sono state contenute in quanto

i costi del personale docente sono stati assunti

dall’Associazione “La Tenda” di Milano.

 

Un altro obbiettivo è stato raggiunto, soprattutto

con la campagna di adesione che abbiamo sollecitato,

per la racconta fondi attraverso il 5 per mille e che

ha portato nelle nostre casse euro 14.864 suddivisi

in due esercizi e che ci permettono di continuare

nelle nostre attività.

Segno di grande solidarietà e sensibilità di moltissime

persone a noi amiche.

 

A causa della pandemia del Covid 19 nel marzo 2020

abbiamo collaborato con la Caritas di Cabiate per

fornire aiuti alimentari a 50 famiglie in difficoltà.

 

Non abbiamo avuto spese a Posadas, che invece

prevediamo per il prossimo 2021, continuando con

la nostra preziosa e sollecitata presenza nella

Biblioteca della Escuela Don Bosco.

 

 

Una esperienza estremamente positiva è stata

quella di far venire a nostre spese in Italia Suor

Salome da Kasanghezi. Ha frequentato un corso

di cucito presso l’Università della Terza Età a Seregno,

in collaborazione con Maria, una tanzaniana sposata

con un italiano residente a Cabiate che ha fatto

da interprete. Risultati superiori alle aspettative e,

con l’acquisto di 6 macchine da cucire, insegnerà

nel corso di cucito che abbiamo intenzione di istituire

al più presto presso l’edificio che abbiamo ristrutturato

a Kasanghezi e che fu iniziato da un Gruppo

Missionario di Meda nel 2008 e lasciato per lungo

tempo in stato di abbandono.

 

2019

TANZANIA

Punto a Capo ha iniziato nel 2019 una stretta collaborazione con la Diocesi di Kigoma, in Tanzania, che ha portato ad un nostro importante investimento per la ultimazione di un edificio a Kasangezi che ora può essere utilizzato dalla gente del luogo come Salone comunitario e quale rifugio per studenti che altrimenti dovrebbero percorrere decine di chilometri di cammino verso le proprie case dopo le ore scolastiche. Nello stesso edificio è presente una piccola infermeria per esami diagnostici per la  malaria e l'AIDS, flagelli che colpiscono ancora duramente questa parte di Africa. Il salone comunitario sarà destinato anche ad aula dove saranno tenuti i corsi di cucito per le donne locali.
Un importante progetto è stato approvato dal Consiglio Direttivo di Punto a Capo, in co-finanziamento con la Fondazione Intesasanpaolo onlus, per interventi presso la scuola di Janda e l'Ospedale di Kasulu.
Nel primo caso si pensa di istituire
1 - una Biblioteca, con annessa sala di informatica.
2 - un pozzo per dare acqua potabile ai circa 170 studenti del collegio
3 - la ristrutturazione di una aula fatiscente
4 - la sistemazione della cucina

Nell'Ospedale di Kasulu, che offre visite mediche a circa 4000 persone al mese, si pensa di intervenire con un aiuto concreto per la continuazione di corsi per la preparazione di infermieri professionali, che altrimenti dovrebbero essere sospesi.

Riteniamo comunque di non disperdere la professionalità che abbiamo acquisito nel nostro operare da quindici anni in Argentina e quindi pensiamo di promuovere corsi di educazione allo sport, supporto scolastico per alunni in difficoltà di apprendimento e borse di studio ad alunni bisognosi, soprattutto nell'Orfanatrofio Sanganigwa, gestito dalla Diocesi di Kigoma.

In questo anno abbiamo continuato ad operare a Posadas con un impegno costante nella Escuela Don Bosco, sostenendo il costo della bibliotecaria, coadiuvata da un collaboratore che presta servizio come volontario di Punto a Capo e al quale abbiamo concesso una borsa di studio biennale per un corso da chef.

Anche in Italia rivolgiamo sempre le nostre attenzioni a realtà che ci sono vicine e che sono in difficoltà, in particolare al Centro la Bussola di San Giorgio su Legnano, al quale abbiamo fatto donazioni che hanno permesso un migliore utilizzo della struttura.

Nel 2019 abbiamo istituito un corso di italiano per stranieri a Cabiate, con il patrocinio della Amministrazione Comunale, che è stato frequentato da circa 50 persone di 11 nazionalitá diverse, con il determinante apporto dell'Associazione La Tenda di Milano, e che pensiamo di continuare anche nel prossimo anno.

Cerchiamo di essere attivi sul territorio con iniziative di fundraising  e nel 2019 abbiamo organizzato un evento presso il Teatro Belloni di Barlassina e una serata di Burraco presso il Centro Giovanile di Cabiate che hanno riscosso successo di partecipazione e di raccolta fondi che ci permettono di concretizzare le nostre iniziative.

 

2019

ARGENTINA POSADAS

 

Proyecto Punto a Capo

Informe Marzo- Julio 2019

 

 

Instituto: Don Bosco

Biblioteca escolar: Gabrielle Spinelli

Presidente del Proyecto: Maurizio Cazzaniga

Director: Luis Lauttarte

Vice Directora: Gladis Pereyra

Responsable de Biblioteca y Apoyo Escolar: Carmen Pereira

 

Como responsable de la biblioteca, cumplo con los dos turnos de lunes a viernes; en los horarios de 8:00 am a 11:00 am y de 14:00 pm a 17:00 pm.

Cuento con mi ayudante Luciano Rocha, los días martes y jueves, él colaborando con el orden y limpieza del espacio, sala de lectura, información y apoyo escolar (son los sectores que posee la biblioteca).

Con la comunidad se cumple difundiendo información, promocionando libros y préstamos de libros.

La función que cumple biblioteca es importante ya que motiva la lectura y facilita el trabajo en las aulas.

Se incorporó una fotocopiadora de libros y hojas de trabajo.

Objetivo: Lograr que los alumnos alcancen sus metas y puedan superar el aprendizaje de las distintas áreas alcanzando así el nivel de sus compañeros.

Apoyo escolar: En el mes de abril fue el inicio del apoyo escolar, se inscribieron alumnos acompañados por sus padres, una cantidad total de 23 de los cuales 14 alcanzaron los resultados esperados, 5 van a requerir más esfuerzo y un seguimiento del apoyo escolar, los 4 restantes necesitaran asistencia de la psicopedagoga Karina Gonzales, es la profesional que asiste a los niños, ellos manifiestan problemas auditivos y de vista.

En general el trabajo tuvo resultados positivos.

Se evaluó la captación de problemáticas dadas en las aulas.

Adjunto fotos de la cantidad de alumnos que transitan los días hábiles en biblioteca y en el centro de apoyo escolar que lleva el nombre de GABRIELLE ESPINELLI.

Gracias Maurizio Cazzaniga, sin el proyecto Punto a Capo esto no sería posible.

 Responsable de biblioteca

Carmen Pereira

 

IL NOSTRO AIUTO ALLA COOPERATIVA "LA BUSSOLA" di San Giorgio su Legnano.

dicembre 2019

Da qualche anno Punto a Capo contribuisce a regalare un sorriso alla COOPERATIVA LA BUSSOLA, che si rivolge a persone giovani-adulte che presentano handicap o disabilità tali da non permettere una positiva esperienza nel percorso scolastico (successivo al percorso formativo obbligatorio), o nell’ambito lavorativo-occupazionale.

Il CSE La Bussola svolge un servizio socio-educativo offrendo progetti individualizzati mirati alla singola persona disabile per l’incremento dell’autonomia personale e il soddisfacimento dei bisogni di integrazione sociale.

Il Servizio tende alla massima realizzazione delle latenti potenzialità che si trovano in ogni portatore di handicap, alla tutela della dignità della persona, al miglioramento della sua qualità di vita, al sostegno concreto al disagio della famiglia attraverso una collaborazione intelligente e proficua.

Il Centro ospita utenti che vivono ancora in famiglia o sono inseriti in strutture residenziali, presso le quali rientrano la sera.

Nel corso degli anni abbiamo donato agli amici della Bussola, una lavatrice, una lavastoviglie, un forno elettrico industriale, un robot da cucina, pale per raffreddare gli ambienti nel periodo estivo.

Ogni anno festeggiamo insieme presso il centro la fine dell'anno scolastico e il Natale, portando un segno di affetto e di gioia condivisa.

 

SCUOLA DI ITALIANO PER STRANIERI A CABIATE.

dicembre 2019

L'inclusione degli stranieri nella nostra società è un problema complicato sul quale non si deve essere ipocriti.

Come "Punto a capo" siamo andati ad aiutare persone in difficoltà in Argentina e Tanzania. Ma le difficoltà esistono anche da noi, soprattutto nel mondo degli immigrati che sono aumentati a dismisura nell'ultimo decennio.

Noi pensiamo si debbba fare una distinzione tra le diverse tipologie di immigrati. Sui richiedenti asilo politico provenienti da Paesi in guerra non c'è alcun tentennamento: dobbiamo aiutarli.

Con questa logica di fondo abbiamo concretizzato dal settembre 2018, con supporto dell'Associazione la Tenda di Milano, dei Corsi di Italiano per stranieri presso la Biblioteca Civica di Cabiate. Fino ad ora hanno partecipato ai corsi circa 50 persone, di 12 etnie diverse e 8 di loro hanno superato l'esame A2 che permette di chiedere il permesso di soggiorno in via continuativa.

Il prossimo 13 gennaio 2020 i corsi riprenderanno con il medesimo insegnate, Yousef Wakkas, scrittore siriano e cultore della lingua italiana, avendo vissuto nel nostro Paese per oltre 25 anni.

E' stata un'esperienza molto significativa per Punto a Capo che non guarda ai confini, Stati, barriere, ma pensa solo alle persone come facenti parti alla stessa grande umanità.

 

 

 

 

Punto a Capo -Via Solferino 2 -22060 Cabiate (CO)

Mail : puntoac@hotmail.it

We use cookies to improve our website and your experience when using it. Cookies used for the essential operation of the site have already been set. To find out more about the cookies we use and how to delete them, see our privacy policy.

I accept cookies from this site.
EU Cookie Directive plugin by www.channeldigital.co.uk