you are here:

Come aiutarci

    - Donazione

    - Volontariato

5x1000_150x150

copertina_libro_150x150

Cosa facciamo

 

2019

TANZANIA

Punto a Capo ha iniziato nel 2019 una stretta collaborazione con la Diocesi di Kigoma, in Tanzania, che ha portato ad un nostro importante investimento per la ultimazione di un edificio a Kasangezi che ora può essere utilizzato dalla gente del luogo come Salone comunitario e quale rifugio per studenti che altrimenti dovrebbero percorrere decine di chilometri di cammino verso le proprie case dopo le ore scolastiche. Nello stesso edificio è presente una piccola infermeria per esami diagnostici per la  malaria e l'AIDS, flagelli che colpiscono ancora duramente questa parte di Africa. Il salone comunitario sarà destinato anche ad aula dove saranno tenuti i corsi di cucito per le donne locali.
Un importante progetto è stato approvato dal Consiglio Direttivo di Punto a Capo, in co-finanziamento con la Fondazione Intesasanpaolo onlus, per interventi presso la scuola di Janda e l'Ospedale di Kasulu.
Nel primo caso si pensa di istituire
1 - una Biblioteca, con annessa sala di informatica.
2 - un pozzo per dare acqua potabile ai circa 170 studenti del collegio
3 - la ristrutturazione di una aula fatiscente
4 - la sistemazione della cucina

Nell'Ospedale di Kasulu, che offre visite mediche a circa 4000 persone al mese, si pensa di intervenire con un aiuto concreto per la continuazione di corsi per la preparazione di infermieri professionali, che altrimenti dovrebbero essere sospesi.

Riteniamo comunque di non disperdere la professionalità che abbiamo acquisito nel nostro operare da quindici anni in Argentina e quindi pensiamo di promuovere corsi di educazione allo sport, supporto scolastico per alunni in difficoltà di apprendimento e borse di studio ad alunni bisognosi, soprattutto nell'Orfanatrofio Sanganigwa, gestito dalla Diocesi di Kigoma.

In questo anno abbiamo continuato ad operare a Posadas con un impegno costante nella Escuela Don Bosco, sostenendo il costo della bibliotecaria, coadiuvata da un collaboratore che presta servizio come volontario di Punto a Capo e al quale abbiamo concesso una borsa di studio biennale per un corso da chef.

Anche in Italia rivolgiamo sempre le nostre attenzioni a realtà che ci sono vicine e che sono in difficoltà, in particolare al Centro la Bussola di San Giorgio su Legnano, al quale abbiamo fatto donazioni che hanno permesso un migliore utilizzo della struttura.

Nel 2019 abbiamo istituito un corso di italiano per stranieri a Cabiate, con il patrocinio della Amministrazione Comunale, che è stato frequentato da circa 50 persone di 11 nazionalitá diverse, con il determinante apporto dell'Associazione La Tenda di Milano, e che pensiamo di continuare anche nel prossimo anno.

Cerchiamo di essere attivi sul territorio con iniziative di fundraising  e nel 2019 abbiamo organizzato un evento presso il Teatro Belloni di Barlassina e una serata di Burraco presso il Centro Giovanile di Cabiate che hanno riscosso successo di partecipazione e di raccolta fondi che ci permettono di concretizzare le nostre iniziative.

 

 

Settembre 2014:

 

A Posadas -Provincia di Misiones, Argentina- operiamo dal 2005 nella Escuela Don Bosco e nel quartiere in cui si trova, il Barrio El Laurel. Dal 2010 abbiamo allargato il nostro intervento alla Escuela San Miguel, sempre gestita dai salesiani, costruendo tre aule, un ufficio e un campo di badminton.

 

Attualmente siamo impegnati nella Biblioteca e nel sostegno scolastico nella Escuela Don Bosco, oltre alla educazione allo sport ( badminton) nella Escuela San Miguel.

 

Riteniamo che il finanziamento avuto dalla Fondazione Intesasanpaolo Onlus ci permetta di continuare il nostro intervento nel secondo semestre 2014 e nei primi sei mesi del prossimo anno.

 

Nel maggio 2014 il nostro Presidente Maurizio Cazzaniga è stato quale volontario a Posadas e ha risposto alle richieste puntuali che gli sono state presentate.

 

Si sono quindi effettuati questi interventi:

 

acquisto di 40 sedie per le aule scolastiche

 

acquisto di un serbatoio per acqua

 

sistemazione della biblioteca ( tinteggiatura, acquisto tendaggi, ventilatore).

 

ristrutturazione muraria per agibilità nuova aula

 

acquisto recinzione metallica per il retro della scuola

 

acquisto di una bicicletta per il Concorso “Lo que querria”

 

organizzazione della serata con proiezioni delle fotografie di Gabriele Spinelli

 

pulizia spazi comuni e giardino

 

Un’altra Istituzione che seguiamo attentamente da circa tre anni è l’Hogar Santa Teresita, benemerito istituto/collegio per il recupero di bambine con problemi familiari. Il nostro impegno è costante e consiste nell’intervento di una nostra operatrice per tenere e migliorare i rapporti tra queste bambine e le proprie famiglie. Le bambine/ragazze vanno da una età di 11 anni fino ai 18.

 

Abbiamo acquistato loro:

 

una TV 42 pollici

 

un radio registratore

 

utensili per la cucina

 

Due nostre volontarie, Liliana e Vilma, hanno vissuto due settimane con queste ragazze nel maggio 2014, portando la loro carica di umanità e solidarietà che è culminata in una Festa musical/gastronomica che ha allietato una splendida serata a cui ha partecipato anche il nostro amico Jose Luis Benitez de Avellaneda.

 

Il nostro Presidente Cazzaniga si è anche recato presso il carcere di Loreto dove ha consegnato una TV ai detenuti che ne avevano fatto espressamente richiesta, attraverso il nostro amico e avvocato Rulo Rodriguez, per poter assistere ai Mondiali di calcio.

 

Nel Luglio 2014 un alunno della Escuela San Miguel è stato premiato per essersi aggiudicato il primo premio in un torneo regionale di badminton e sarà candidato a partecipare alle selezioni nazionali.

 

E’ stata una scommessa iniziata con la nostra volontaria Monica nel 2010 che è stata pienamente vinta.

 

Sono molte le cose che ci richiedono e che vorremmo esaudire.

 

Il nostro impegno sarà cocciuto e non demorderemo nella nostra azione solidale.

 

 

PROGRAMMI CONCRETIZZATI FINO AL 2012 in collaborazione con la CEI.

 

Abbiamo  al momento  attivo il Progetto “El Laurel” a Posadas, nel nord dell’Argentina, cofinanziato con la Conferenza Episcopale Italiana e che opera nelle seguenti aree:


Alfabetizzazioni per adulti nel quartiere “El Laurel”.

Nella “Escuela Don Bosco”, adiacente al quartiere oggetto del nostro intervento:
Biblioteca e sostegno scolastico
Corso di informatica
Igiene dentale, con la presenza nella scuola di un dentista
Corso di educazione allo sport
Borse di studio per famiglie indigenti

Abbiamo inoltre costruito recentemente tre aule e un ufficio presso la Escuela San Miguel, ugualmente gestita dai salesiani.

 

 Per saperne di più:

Il Progetto El Laurel si svolge a Posadas, Regione di Misiones, Argentina.
Nel 2010 non si sono verificate a livello politico o sociale degli avvenimenti che hanno cambiato le ragioni del nostro intervento in questa zona del Paese.
Le bidonville non sono state sradicate e vicino alla Escuela Don Bosco e San Miguel, centri focali del nostro intervento, continuano ad esistere delle situazioni di estrema miseria e notevoli sacche di povertà.
Gli obbiettivi del nostro intervento, che ormai dura da sei anni in questa area del mondo, procedono secondo le previsioni.


Costruzione delle aule
Nella Escuela San Miguel è stato effettuato l’intervento per la costruzione di tre aule, due al primo piano ed un’altra a piano terra. Con la presenza del nostro responsabile, il luglio 2009 si è dato l’incarico ad una impresa edile ben conosciuta in loco che ha iniziato immediatamente i lavori per dare la possibilità di utilizzare le strutture con l’inizio dell' anno scolastico 2010.
La scuola stessa, attraverso l’intervento finanziario dell’Istituzione salesiana, ha provveduto nel contempo a costruire dei bagni che erano indispensabili.
La scuola ha bisogno di ulteriori interventi perché alcune aule sono in condizioni precarie, soprattutto per le cattive condizioni dei tetti, ma non sono previste nel progetto ulteriori interventi di carattere edilizio.


Interventi nel quartiere e alfabetizzazione per adulti
I nostri tre collaboratori hanno operato nel quartiere “El Laurel” cercando di applicare il metodo Freire. Si sono rivolti ad adulti analfabeti, ma hanno cercato anche di rivolgersi a quei ragazzi che interrompono gli studi anticipatamente.
Un evento che ha molto motivato la nostra attività nel quartiere è stata quella della Signora Ines che, da ex analfabeta, si è impegnata ad insegnare ai suoi sette fratelli a leggere e scrivere a El Soberbio, a circa 300 km. di distanza da Posadas.

 

Educazione allo sport
Si è organizzata nella Escuela Don Bosco una scuola di calcio molto apprezzata dai ragazzi del quartiere. Si svolge nelle ore pomeridiane ed è diventata anche un riferimento per le famiglie che sono tranquille per i propri figli che vengono tolti dalla strada e seguiti da un operatore che è molto apprezzato anche dalla Direzione della scuola e che fa parte dei giovani salesiani della Parrocchia.
Si è incentivato con un altro operatore la nostra presenza nelle competizioni scolastiche cittadine e si cerca di dare una possibilità agonistica a ragazzi che non hanno le possibilità presso il club Itapua.


Corsi di informatica
Con l’utilizzo dei PC presenti nella Escuela Don Bosco si tengono corsi di informatica per circa 30/40 alunni. Abbiamo collegato due PC ad internet e sistemato alcuni hardware che erano inservibili.
Con il coinvolgimento degli insegnanti e della Direzione Didattica si è cercato di meglio fidelizzare gli alunni alla frequenza dei corsi che, essendo gratuiti, non venivano inizialmente  presi con la dovuta serietà.


Corsi di educazione igienico – dentale
Un dentista opera nella scuola con delle dimostrazioni teoriche e pratiche per l’igiene orale. Si utilizza anche una poltrona da dentista per intervenire sugli alunni che presentano delle situazioni odontologiche precarie e che richiedono un intervento immediato.


Corsi di sostegno scolastico
Due nostri collaboratori, all’interno della biblioteca,  rispondono a tutte le esigenze che vengono esplicitate dagli alunni con difficoltà di apprendimento. E’ un punto di forza del progetto perché è apprezzato da tutti i maestri che segnalano anche i casi più difficili.
La Biblioteca quindi diventa viva, partecipata e sono presenti sempre molti alunni che vengono aiutati nei loro studi ed a colmare le loro lacune.

Borse di studio
In collaborazione con la Segreteria della scuola abbiamo individuato alcune famiglie che non hanno la possibilità di pagare le rette dei propri figli ed alle quali riconosciamo un aiuto. Quest’anno pensiamo di aumentare il numero delle famiglie da aiutare, diminuendo alle precedenti il contributo elargito nel semestre scorso.
Lucas Reale, figli di immigrati italiani, sta studiando all’Università Catolica de Santa Fè nella facoltà di architettura con buoni risultati e riceve dal nostro progetto un prezioso contributo.

 

 

 

Punto a Capo -Via Solferino 2 -22060 Cabiate (CO)

Mail : puntoac@hotmail.it