you are here:

Come aiutarci

5x1000_150x150

 

La mia regola dell`I. 
 
 
Nel mondo anglosassone rige una regola fondamentale nello scrivere.
 
WHO («Chi»)
WHAT («Cosa»)
WHEN («Quando»)
WHERE («Dove»)
WHY («Perché»)
 
Who: io. Sessanta anni. Italiano. Pensionato.
what: cooperazione internazionale. Progetto umanitario.
when: novembre 2011
where: Posadas, Argentina.
Why: i soliti ricorrenti perchè.
 
Ma non è tutto e manca un aspetto fondamentale:
la mia regola dell'I.
IN, INSIDE = DENTRO.
 
Guardo e tento di scrutare l' "inside" negli occhi di chi non ha.
Ti in-contro per il barrio o alla Escuela Don Bosco e
mi sorridi sincero nella tua acerba età.
Case "in-accettabili" con  tetti di cartone.
Cerco di entrare nel barrio e la puzza è in-dicibile, con le fogne in-esistenti.
Ma trovo anche la parola che non pronuncio per pudore.
Riverberi di anima rivelati dalle orazioni dopo la campanella.
Una bandiera bianco azzurra obbligata e sì o no liberamente riverita.
Un pallone "inside" nella cultura di un popolo e forse del mondo.
Mondi sotterranei in-abissati nei corpi e mai svelati.
Parole e atti in-ascoltati.
Gli in-visibili. Quegli sconci " de las villas miseria".
Tralasciati dalla politica e dagli affari. Ultimi. Ignoranti.
Ma non più poveri in-erti e imbecilli.
Uomini fuggiti che non hanno "in-sita" la bellezza del padre.
Giovanotti ti guardano con aria in-cavolata e sembrano
buttarti  addosso la loro rabbia.
Mi piacciono queste dimostrazioni di odio.
Non subdolo o ipocrita.  Cosi`evidente.
Così lontano dai patinati sorrisi che ti dicono di
in-tervenire con un atto di generosità per salvare un bambino
che spalanca la bocca e può dire ciò che vuole, con Clorodont ovviamente.
Fotografati con pietismo nelle vacanze all-in e riportati come trofei di caccia.
Tanto poveri, ma davvero carini!!
Penso che un giorno si solleveranno.
Si stanno preparando. In-ternet mostra ovunque le in-eguagliabili bellezze
del consumo. Che vogliono.
La Polizia non può reggere a lungo la lotta contro la povertä e i piani di aiuto (plan social)
sono paliativi ( frase dettami da un senatore del Paraguay, 43% di poveri accertati).
E così ritorniamo al nostro sforzo con questo progetto.
La forza della educazione e della istruzione.
Si deve in-tervenire con forza determinazione cocciutaggine.
Noi lombardi l´abbiamo.
Te quiero,  I-talia mia.
Te qu-I-ero nonna Lina, ti porto sempre DENTRO INSIDE IN me con un valore
in-estimabile: il tuo silenzioso in-segnamento.
 
Maurizio

 

Punto a Capo -Via Solferino 2 -22060 Cabiate (CO)

Mail : puntoac@hotmail.it