you are here:

Come aiutarci

5x1000_150x150

Posadas, 18 novembre 2012.

LIBERI PENSIERI

Giorni azzurri.
Il sole ha scacciato l’umidità e la mia persistente tosse.
La malattia non ha senso. Vattene.
Ho ripreso nella cosciente normalità del sano.
Gli argentini mi appaiono approfittatori e l’apparenza spesso inganna.
Abrian, il bambino di cui sono padrino, non si trova e lo stiamo
ancora cercando con la collaborazione della Polizia locale. Di certo c'è.
Gonzalo desidera essere chef. Lo aiuteremo.
Ho giocato a badminton alla Escuela San Miguel con ragazzi desiderosi
di racchette e volano, sul tappeto verde da noi predisposto.
Josè Luis sempre a me vicino alla ricerca di musica calcio onde relazioni Brasile tennis
famiglia, consolidando la nostra bella amicizia.
Foto nella meraviglia di Facebook di un cane con pelo nero e bianco. Biscutun.
L'incertezza qui è regola in tutto. Nel lavoro e nelle relazioni.
Le ossa del pollo, comprato al supermercato, sono dure e non si sciolgono.
Scelte difficili per il prossimo anno: solo una bibliotecaria pagata da
Punto a Capo e quindi lacrime di una delle due.
Sono ora un fumatore che non fuma. L’influenza premonitrice di più dure sventure.
Bevo Villavicencio agua con gas Brahma coca-cola zero
agua saborizada pomelo Norton. Non due litri al giorno.
Ho visto Ines depressa e spenta, ma scrive. Doris e Martha non trovano lavoro.
Obama ha vinto. Il meglio deve arrivare. Ne sono convinto.
Le auto sono nuove e sono scomparsi i catorci anni settanta.
Bella idea quella di imparare il portoghese con Ole attraverso la musica.
Pablo mi ha detto a mezzogiorno: “ Quando Lorena aveva quel centimetro
invadente al seno ho gridato un aiuto per Lei. Sempre. Ero uno in più che
chiedeva grazia”. Abbiamo bisogno di tutti nei momenti difficili.
Intensa serata musicale con chitarre e acordeon di Misiones.
Tel Aviv con razzi sui tetti e Maddalena appena tornata da quella città.
Mi sei unica e preziosa come nessuna cosa nel mio scrigno esagonale.
Non ho solo devozione per te. Ti adoro.
Guardo dalla finestra lo spettacolo del Paranà e la sua impressionante
ampiezza. Fiume largo due volte il Lario.
Ho bisogno dei miei silenzi quando scrivo. C’è pace. La domenica è stata
inventata per un ritorno alla dimensione umana. Domenica, benedetta domenica.
Libro di racconti regalatomi da Ernesto, figlio dell’avvocato e mio
grande amico Rulo.
Il primo. Mia madre è quasi sempre ubriaca, beve quello che
può, anche i profumi e l’alcool per disinfettare le escoriazioni. L’amo.
Fuma due pacchetti al giorno. Anche mariyuana. Ma l'amo.
Poi scopro che gioca alla canasta uruguayana con le sue amiche e improvvisamente
scompaiono pezzi della casa. Un quadro di Agustin Celis, una chaise long Thonet, una lampada
Fontana, un mobiletto antico inglese comprato nella casa di aste Duran a Madrid.
L’ho vista molto male ultimamente. Cosicchè sono andato dal suo dottore per sincerarmi
sul suo stato di salute e vedere come  poterla aiutare e mi sento rispondere:
“ Sua madre ha una grave malattia: è ninfomane”. Lol
Desidero una morte felice dopo una vita felice.
Il patriottismo è l’ultimo rifugio delle canaglie.
Sorprendente il dialogo tra un avvocato e un ex prete: “Perchè ha divorziato da Dio?”
“ Non aveva un carattere facile”. E gioca il jolly come Padrenostro davanti ad
un gin tonic.
Alle volte facciamo delle scelte che sfidano la morte, quando la vita diventa un
passatempo innocente e la felicità familiare sembra eterna e scontata.
Moupassant è morto per una malattea venerea.
La luna a Posadas è come il sole: nasce sulla linea dell’orizzonte e si alza
illuminando le tremule acque del Paranà.
Giorgio è affidabile. Italiano vero direbbe Toto Cutugno.
Ho bisogno di te e della tua acqua, Lorena. Dissetami presto.
Echi di morti improvvise di miei conterranei e coscritti. Il telefono come
bollettino di morte. Please non nonna Lina, please.
Ma Luciana, la simpatica proprietaria degli appartamenti che mi ha affittato
in questi anni, è incinta. Una bimba nascerà a fine dicembre.
La carne argentina è gustosa. Chango Spasiuk ( sentitelo su Youtube ) bravissimo.
Alle volte sento vuoti di lontananza ma ho imparato a convivere
con la solitudine. Non è facile e non per tutti. Non accetta compromessi.
L’Inter ha pareggianto e l’Indipendiente di Josè Luis sta andando in serie B.
Ci sono degli indici che fanno ben sperare in una ripresa economica mondiale.
L’inflazione in Argentina è del 20-25 %. E sono orgogliosi di vivere con la
CFK, la Presidente, un momento che pomposamente definiscono storico.
Beati loro o beotamente inconsapevoli.
Una madre di 12 figli nella Provincia de Misiones ha sotterrato nel giardino
di casa una  figlia morta per denutrizione. Condannata e messa in carcere.
Ho sistemato finanziariamente il progetto per il prossimo anno. Anche se decapitato
continueremo con la bibliotecaria, un assistente sociale all’Hogar Santa Teresita e
Club de Abuelos e un laureato in scienze motorie per il badminton.
Una parte degli ultimi otto anni della mia vita li ho trascorsi in questo lontano Paese.
Ho dato e preso intensamente come in un gioco dove gli unici giocatori davvero importanti
sono gli invisibili del El Laurel, le ragazze del Santa Teresita, i poveri ragazzi
senza futuro e senza pane, gli anziani analfabeti, i sofferenti della miseria dimenticata,
gli studenti della Escuela Don Bosco che nei giorni di pioggia vengono a scuola per
trovare un tetto che non gocciola.

Gli ultimi.

Tutto il resto è..................

Hasta pronto.
Maurizio

 

Punto a Capo -Via Solferino 2 -22060 Cabiate (CO)

Mail : puntoac@hotmail.it