you are here:

Come aiutarci

5x1000_150x150

Liquido amniotico.

Posadas.
Consumata dalla pioggia e dal sole.
Calpestata.
Vedova di mariti.
Patinata di umido mescolato alla sua rossa terra.
Lucente in un pomeriggio di silenzi e quiete dopo tanto andare.
Profumata di bucato.
Segnata da edifici a sigaretta.
Scopata dalla miseria della periferia.
Sfregiata nel suo orizzonte dalla pornografia di un monumento.
Occhi conosciuti. Pelli ambrate. Futuri incerti.
Mi abbracci di ricordi mentre dal balcone guardo la lentezza del tuo immenso fiume.
E non solo a te ritorno, città di misteri e lacrime, ma anche al mio pensiero dominante di questi ultimi mesi.
Il ritornare nell'utero di mia madre Flora.
Navigare nel liquido amniotico.
Ripercorrere a ritroso il percorso dell'età.
Regredire allo stato primordiale.
Avvertire la protezione di un altro corpo.
Sono feto.
Sensibile ai rumori attutiti e alla voce di chi mi partorirà.
Avvolto da placenta che difende da tutto.
Non dall'ira incontrollata che scheggia le unioni, 
ricomposte dal vero amore.
Emozioni.
Cripta con tepore di radici e odore di castagne.
Chissà quando sarò spermatozoo. O cromosoma. O niente.
Faccio il laccio delle scarpe e cammino.
Io, straniero, cerco di viverti, mi querida Posadas.
Solidarietà, negazioni, scuse, condivisioni, amicizia.
Spazi e volti conosciuti del mio non quotidiano.
Accetto con le rughe l'unica certezza del mio oggi.
Il mio suicidio deve essere senza sangue.

Maurizio

 

Punto a Capo -Via Solferino 2 -22060 Cabiate (CO)

Mail : puntoac@hotmail.it