you are here:

Come aiutarci

5x1000_150x150

copertina_libro_150x150

eventi

 

    FESTA 2015 PUNTO A CAPO.-page-001 620x877

 

FESTA 2015 PUNTO A CAPO-page-001 620x877

 

 

                      festa 15-11-2014

                      festa 15-11-2014 1

 

              

          

               FESTA 2013

 

Medateca, 18 maggio 2013


Quando ho iniziato a inviare le prime e-mail nel settembre del 2004 dall'Argentina pensavo di coinvolgere nella mia esperienza
solo mia figlia e quelle persone che mi avevano aiutato ad intraprendere la via del volontariato nella cooperazioneinternazionale.
Volevo condividere con loro le mie sensazioni emozioni dolori gioie paure, con la simbiosi moderna, che si materializza nell'immediato, tra diario e racconto, permessa dalla nuova tecnologia e da internet.
Non avrei mai pensato che un giorno sarebbe nato come un figlio amato il mio libro "Altrove", aiutato in questa opera in modo determinante da mia figlia Maddalena che ha scelto il mondo dei libri come sua professione lavorativa.
Questo figlio col tempo è cresciuto. E' stato letto, sfogliato, approfondito. Discusso.
Nelle tre presentazioni di "Altrove" a Cabiate, Posadas e Meda ognuna delle persone che ho chiamato a commentarlo ha espresso liberamente le proprie valutazioni.
A Cabiate Gabriele ha dato un valore aggiunto a quello che ho scritto, collocandolo in una dimensione letteraria.
Sara a Posadas ha voluto mettere "Altrove" nella sezione -religione- negli scaffali di una biblioteca.
Ma mai avrei pensato che sarebbe successo ciò che mi ha fortemente colpito sabato scorso a Meda quando il mio professore di tecnica e ragioneria del Collegio Pio XI di Desio nel 1970, Paolo Oleari,  avesse una così forte commozione nella sua introduzione nel leggere i paragrafi di "Altrove" che parlavano del battesimo di Abrian.
La sua voce emozionata ha significato per me l'essergli arrivato all'anima, allo spirito.
All'essenziale.
E i benedetti occhi lucidi di Lorena quando d'incanto è stato pronunciato il nome della nonna Lina, recentemente scomparsa e così presente nei miei racconti. Ora si è trasformata in farfalla.
Non voglio dimenticare anche Alfio e la sua reazione alla dedica che gli ho scritto su "Altrove", quando gli ho ricordato ciò che mi ha insegnato con l'esempio. L'amore verso la sua Roberta.
Sono i più bei regali di sentimento che ho avuto in questi ultimi tempi, per me sempre pieni di bellezza.
E oggi voglio sentire con voi tre canzoni per musicare questa bellezza che resiste a crisi guerre fame stermini indifferenza.
La bellezza dei sentimenti prevarrà sempre. E non mi sembra idiota ottimismo. Ne sono proprio convinto.
Scelgo Renato Zero e "I migliori anni della nostra vita", che mi accompagna come soundtrack nel mio vivere quotidiano.
Piazzolla e Oblivion (Oblio). Il suo tango struggente, intimo, che scava dentro, per ricordarmi l'Argentina e la sua gente.
E anche per ritornare alla dimensione dolorosa della nostra natura umana e debole.
Chango Spaciuk, il più grande musicista del nord dell'Argentina, e il suo Camino. L' acordeon (fisarmonica) che fa volare le note nel cielo, per avere nostalgia di Misiones, delle sue strade sterrate colorate di rosso e degli invisibili del El Laurel che sono impercettibili e parte assente di un paesaggio statico. Non per noi.
 
Cantiamo assieme alla vita.
 
Maurizio


http://www.youtube.com/watch?v=_BEvo_Rf5rs


http://www.youtube.com/watch?v=0zfpp8ZzpwE


http://www.youtube.com/watch?v=s0P4di0q7hc

 

 

Lurago Marinone 2012

Cari amici di Punto a Capo,
 
ieri a Lurago Marinone abbiamo vissuto un altro bel momento assieme.
Disponibilità, generosità, allegria, semplicità.
La testimonianza della recente esperienza di volontariato di Alessandra a Posadas
dona un senso profondo al nostro agire e mi rende ottimista sul futuro della
nostra umanità.
 
La musica di Arnaldo, le torte fatte a mano cuore anima di Sabrina, Connie, Antonella,
Federica, Camilla, Pinuccia, Roberta, Nicoletta.
La condivisione di Mario, Presidente dell'Associazione Anziani e dei cucinieri della locale
Pro Loco.

Il prossimo Giovedì parto per la mia ormai consueta
missione di volontariato a Posadas per due mesi.
Grazie a Lorena e a tutti voi che in diverso modo mi date
questa opportunità che produce effetti sempre positivi per
la escuela Don Bosco e gli abitanti del El Laurel, ma anche a me.
Le lontananze per apprezzare le mancanze, l'aprirsi al diverso e scoprire
quelle differenze che ti aprono le visioni del mondo e dell'esistenza.
 
Immergermi nel mio "Altrove" per spaziare ma nel contempo  limitarmi nelle
possibilità e condividere il disagio.
Porterò con me l'energia scaturita dalla serata, ma soprattutto la possibilità
concreta di effettuare quegli interventi che concretizzano il nostro progetto.
Non possiamo costruire aule o campi di basket come in passato,
mancando il determinante contributo della Conferenza Episcopale Italiana,
ma cercherò di focalizzarmi su alcuni aspetti specifici che ho in mente e
che potrete seguire leggendo le e-mail che come sempre vi invierò.
Vorrei calarmi in realtà più difficili di cui mai mi sono occupato.
Poi ritrovare Abrian di cui sono stato padrino al suo battesimo nel 2004 e che
mai più ho rivisto. Missing. L'anno scorso non sono riuscito a reincontrarlo
nemmeno con l'aiuto della Polizia Locale.
Aiutare Nicolas, il bimbo sordomuto e Gonzalo, che vorrebbe studiare da cuoco.
Ragazzi che in questi 8 anni (!) di Altrove ho visto crescere e diventare adolescenti.
Ringrazio tutti i partecipanti della serata di ieri e quegli amici - sostenitori
che non partecipano alle nostre serate  ma aiutano finanziariamente da sempre
le iniziative di Punto a Capo.
 
Le risultanze del fundraising, con il sostegno determinante della Pro Loco di
Lurago Marinone che ci ha offerto la cena (!!!), quest'anno hanno superato
tutte le migliori aspettative superando i 4000 euro
 
Sul sito di www.puntoacapoassociazione.org verranno pubblicati  i numeri vincenti
della lotteria.
 
Il nostro meraviglioso viaggio negli impervi percorsi della vita non si ferma,
la crisi che ci attanaglia e preoccupa non ci deve allontanare da
una visione globale dei problemi del mondo.
 
Siamo sempre tutti molto più vicini e sempre più interdipendenti.
 
Hasta pronto, amici.

Maurizio Cazzaniga
Presidente dell'Associazione di Volontariato "Punto a Capo" - Cabiate

 

 

 

Serata "Simpatia" 2011

 

Riuniti in una bella serata dalla condivisione di amicizia, lavoro, valori.
"Punto a Capo" come terminale di generosità che trova
spazio per espremersi.
Via Rubini a Como  come riferimento alla nostra attività lavorativa
in Cariplo e all'intrecciarsi di conoscenze e amicizie che resistono
all'usura del tempo.
La pensione come prezioso tempo a disposizione per sviluppare le nostre passioni
e scopi sopiti per anni.
La musica come linguaggio che supera tutte le barriere e  trova
un'interprete magistrale come l'Arnaldo.
Incontrarsi per ricordare e setacciare la memoria coi piccoli dettagli che
hanno creato una relazione che durerà per sempre, anche se a volte la
abulia ci fa stare seduti a guardare il film della nostra vita.
Un successo di partecipazione che ha portato una eccellente raccolta di fondi
che finanzieranno il Progetto "El Laurel" in Argentina.
 
Ringrazio di cuore tutti i partecipanti ma anche quelle persone che non 
hanno potuto partecipare ma aiutano sempre le nostre iniziative in Argentina.
 
Verso la metà di ottobre partirò per Posadas dove resterò due mesi per
coordinare le attività e predisporre uno studio di fattibilità per un altro
progetto che prevede anche la costruzione di un pozzo in una zona
periferica e dimenticata di Posadas.
Voglio parlare vedere condividere  queste persone "invisibili" che vivono
in questi quartieri degradati. Voglio tatuarmi di loro. Sporcarmi di loro e della

 

polvere rossa delle strade sterrate. Io abituato alla vasca da bagno e all'asfalto.
So che dietro questo mio agire c'è anche molta della vostra volontà.
 
IL FUTURO CI SARA'.
 
Hasta pronto.
 
Maurizio Cazzaniga

 

 

 

Festa Cernobbio 2010


Amicizia ballo festa solidarietà partecipazione musica torte casalinghe. I migliori anni della nostra vita.
 
Ben riuscita davvero la festa di ieri a Cernobbio, anche dal punto di vista economico (3.000 euro netti).
 
Abbiamo raggiunto il nostro obbiettivo finanziario prefissato che ci permetterà di chiudere l'aspetto economico della
costruzione delle aule alla Escuela San Miguel con fondi anticipati dalla CEI, all'interno del progetto "El Laurel".
 
Ci resta la possibilità di altri piccoli interventi.
 
Come ho espresso ieri sera, con la mia presenza per oltre un mese a Posadas il prossimo fine ottobre, cercherò di rintracciare
Sole Irina, la bimba che mi ha inconsapevolmente regalato il disegno della copertina del mio libro "Altrove" e
vedrò di far diventare realtà la parte destra del suo significativo disegno.
 
Cercherò anche, ma sarà impresa ardua, di girare un film documentario sulla signora che da analfabeta sta insegnando ai
fratelli a leggere e scrivere.
 
In ogni caso chi è nella mia mailing list riceverà notizie, as usual.
 
Maurizio
 
 

 

 

 


Punto a Capo -Via Solferino 2 -22060 Cabiate (CO)

Mail : puntoac@hotmail.it